Immagini

Il nostro logo

Costruzione con il polydron di un poliedro che in realtà non esiste così come appareL’immagine che abbiamo scelto come logo di Problemi per matematici in erba è la fotografia di un “poliedro” originariamente costruito con il polydron [1] da un ragazzino di una quinta elementare in cui abbiamo proposto uno dei nostri problemi.
Il “poliedro” è stato frutto di un “errore”: la richiesta fatta ai ragazzini era che costruissero poliedri usando (per ciascun poliedro) un solo tipo di poligoni regolari, tutti uguali tra loro, mentre è chiaro che questo “poliedro” ha facce di tipo diverso. Ma da questo “errore” è nato un bellissimo problema (per noi docenti): il “poliedro” che ci sembrava di vedere bell’e che costruito in realtà “non esiste” così come appare, fatto di decagoni regolari, triangoli equilateri e quadrati.

Dimostrarlo è stata una bella avventura, a sua volta ricca di errori che ci hanno fatto penetrare un po’ più a fondo nella geometria 3d.
Questa avventura è raccontata in La storia del poliedro che non c’è che si trova allegata a fondo pagina (estratto da C’è bisogno di “spirito geometrico”: qualche esempio, articolo di Maria Dedò in “L’insegnamento della matematica e delle scienze integrate”, vol.41 A-B, n.5, novembre-dicembre 2018).

Grazie alla professoressa Luisa Colosio che ha reso utilizzabile come logo di questo sito l’immagine originale, una foto scattata da noi, che da soli non saremmo mai riusciti a gestire come si deve.

Immagini per la matematica

Molte delle immagini che sono state usate in questo sito provengono da Immagini per la matematica, un sito, curato dal Centro matematita,  che mette a disposizione del pubblico il vasto patrimonio di immagini utilizzate dal Centro nelle sue attività di comunicazione al grande pubblico.

Geogebra

Molte delle immagini e animazioni che abbiamo allegato ai testi dei problemi sono costruite utilizzando GeoGebra, secondo gli accordi esplicitati nei termini dell’Accordo di licenza non commerciale.

Altre immagini e fotografie

Altre immagini presenti sul sito rappresentano lavori effettuati nelle classi degli autori o di insegnanti partecipanti ai corsi MathUp.
Ringraziamo in particolar modo la professoressa Giusy Sessa per aver messo a nostra disposizione le belle fotografie scattate nei numerosi laboratori da lei condotti in diverse classi ed occasioni.

Le fotografie in cui compaiono anche dei ragazzi sono state scattate dai loro insegnanti dopo aver ricevuto regolare autorizzazione da parte dei genitori degli alunni.

Note

[1] Si tratta di uno strumento, come altri esistenti in commercio, che consiste di tessere poligonali di diverse forme, con la possibilità di incastrarle fra loro.

Allegati

  • La storia del poliedro che non c'è • 4 MB • 44 click
    Estratto da C’è bisogno di “spirito geometrico”: qualche esempio, articolo di Maria Dedò in “L’insegnamento della matematica e delle scienze integrate”, vol.41 A-B, n.5, novembre-dicembre 2018